Attività espressive e culturali

PROGETTO

SPETTACOLO!

OBIETTIVI /RISULTATI ATTESI (MISURABILI)
  • Fruizione di spettacoli teatrali/musicali da parte degli alunni (almeno 1 per classe)
  • Produzione di spettacoli teatrali/musicali (almeno 1 per plesso)
RISORSE UMANE:
DOCENTI, ATA, SPECIALISTI
  • docenti di classe
  • personale di segreteria
  • esperti esterni per laboratori specifici
  • operatori teatrali del territorio
AZIONI Si prevede in ogni annualità:
  • l’adesione alla Rassegna provinciale Teatro Ragazzi (se mantenuta) e la partecipazione ad altre rappresentazioni non direttamente organizzate dall’ICS,
  • l’organizzazione annuale di uno spettacolo in lingua inglese presso il teatro di Bellano
  • una o più rappresentazioni nelle singole scuole in occasione di ricorrenze.
  • eventuale attivazione di laboratori teatrali 
STRUMENTI, MATERIALI, STRUTTURE
  • materiale di facile consumo
  • aule scolastiche, pertinenze scolastiche, palestre, teatri comunali/parrocchiali.
TEMPI DI ATTUAZIONE
(3 ANNI):PREVISIONI DI MONITORAGGIO PER INDIVIDUARE CRITICITÀ, PROGRESSI, AGGIUSTAMENTI E MODIFICHE
Annualmente in ogni scuola verrà valutato l’andamento del progetto tramite modulistica predisposta a tal fine.
COPERTURE FINANZIARIE
  • Locali concessi in uso gratuito;
  • Piano Diritto allo Studio per materiali, diritti d’autore, esperti esterni;
  • FIS per eventuali ore funzionali d’insegnamento per assistenza tecnica agli alunni, compresenze in occasione di prove;
  • Compartecipazione alle spese da parte delle famiglie (biglietti);

 

PROGETTO

 UNIVERSO LETTURA

OBIETTIVI /RISULTATI ATTESI (MISURABILI)
  •  Incrementare la frequentazione delle biblioteche civiche e/o scolastiche
  • Sviluppare i rapporti interbibliotecari
RISORSE UMANE:
DOCENTI, ATA, SPECIALISTI
  •  docenti di classe
  • operatori biblioteche, librai del territorio, autori
AZIONI
  •  Adesione a iniziative e concorsi in tema (tutti gli anni; compatibilmente con le proposte pervenute alle scuole)
  • Organizzazione, aggiornamento delle biblioteche scolastiche
  • Visite alle biblioteche civiche e scolastiche e a librerie
  • Laboratori in biblioteca (tutti gli anni)
  • Letture di opere in classe (tutti gli anni)
  • Eventuali incontri con gli autori e mostre del libro.
STRUMENTI, MATERIALI, STRUTTURE
  •  materiale di facile consumo, libri
  • aule scolastiche, biblioteche civiche e scolastiche.
TEMPI DI ATTUAZIONE
(3 ANNI):PREVISIONI DI MONITORAGGIO PER INDIVIDUARE CRITICITÀ, PROGRESSI, AGGIUSTAMENTI E MODIFICHE
Annualmente in ogni scuola verrà valutato l’andamento del progetto tramite modulistica predisposta a tal fine. Si attueranno confronti periodici con gli operatori
COPERTURE FINANZIARIE
  •  Piano Diritto allo Studio per materiali, acquisti librari; spese per eventuali incontri con esperti;
  • FIS per eventuali ore funzionali d’insegnamento per assistenza tecnica agli alunni, eventuale organizzazione di mostre di libri;
  • Famiglie e/o Enti Locali per trasferimenti.

 

PROGETTO

 MUSICA

OBIETTIVI /RISULTATI ATTESI (MISURABILI)  

 

  • Ampliare l’offerta formativa musicale e strumentale nella Scuola Primaria, estendendola da 1 plesso (Bellano) a 3 plessi (Bellano, Dervio, Lierna)
  • Continuare a sviluppare gli obiettivi formativi musicali dei progetti avviati nella Scuola dell’Infanzia e Primaria
  • Continuare a sviluppare gli obiettivi formativi musicali dei progetti avviati nella Scuola Secondaria I°
  • Promuovere la partecipazione ad almeno UN concorso musicale
  • Effettuare UN gemellaggio.
  • Realizzare cinque o sei uscite annuali al Teatro alla Scala di Milano (progetto verticale: Gruppo Interesse Scala: GIS)
  • Sviluppare il senso estetico e la conoscenza della storia della musica offrendo almeno cinque momenti didattici sul territorio (progetto: Lezioni-Concerto)
RISORSE UMANE:
DOCENTI, ATA, SPECIALISTI
  •  I docenti di Strumento e Musica:
  • Organico Potenziato:1 docente Musica (A032)
  • Segreteria
IPOTESI ORGANIZZATIVE  A.

 

IPOTESI ORGANIZZATIVA NEL CASO IN CUI CONTINUI IL DM 8:

3 Docenti di Strumento svolgono le 6 ore (2 ciascuno) di attività strumentale con le classi IV e V della Primaria di Bellano (DM8);

1 Docente aggiuntivo di Musica (A032) svolge 6 ore di attività musicale con le classi III, IV e V della Primaria di Dervio (3) e Lierna (3) + 2 ore con le classi III di Bellano (2 sezioni) + 2 ore in V Bellano (2 sezioni) per il quarto strumento non coinvolto nel DM8 (? dipende dal docente…);

Totale ore Docente Musica: 10 ore (Primaria). Le altre 8 disponibili ore per la Secondaria.

B.

IPOTESI ORGANIZZATIVA NEL CASO IN CUI NON CONTINUI IL DM 8:

4 Docenti di Strumento svolgono 8 ore (2 ore ciascuno) di attività strumentale con le classi IV e V della Primaria di Bellano;

Docente aggiuntivo di Musica (A032) svolge 4 ore di attività musicale con le classi, IV e V della Primaria di Dervio (2), Lierna (2);

Docente aggiuntivo di Musica (A032) svolge 8 ore di ‘Teoria e lettura musica’ (COLLETTIVA) che non possono essere svolte dai Docenti di Strumento impegnati a svolgere le ore nella Primaria di Bellano;

Totale ore Docente Musica: 12 ore (4 Primaria + 8 Ind. Musicale). Le altre 6 ore disponibili per la Secondaria.

C.

IPOTESI ORGANIZZATIVA NEL CASO IN CUI NON CONTINUI IL DM 8:

4 Docenti di Strumento svolgono 4 ore (1 ora ciascuno) di attività strumentale con le classi V della Primaria di Bellano;

Docente aggiuntivo di Musica (A032) svolge 4 ore di attività musicale con le classi, IV e V della Primaria di Dervio (2), Lierna (2) e svolge 4 ore con le classi III e IV (2 sezioni) di Bellano (tot. 8 ore);

Docente aggiuntivo di Musica (A032) svolge 4 ore di ‘Teoria e lettura musica’ (COLLETTIVA) che non possono essere svolte dai Docenti di Strumento impegnati a svolgere le ore nella Primaria di Bellano;

Totale ore Docente Musica: 12 ore (8 Primaria + 4 Ind. Musicale). Le altre 6 ore disponibili per la Secondaria.

STRUMENTI, MATERIALI, STRUTTURE
  •  Strumentario Orff (strumenti a percussione ritmici, come tamburi, tamburelli baschi, triangoli, piatti, legnetti, guiri, ecc. e strumenti a percussione melodici, come metallofoni e xilofoni)
  • Strumenti musicali: chitarre, flauti, percussioni, violoncelli, tastiere, pianoforte verticale
  • Aula Musica
  • Cine Teatro
TEMPI DI ATTUAZIONE
(3 ANNI):PREVISIONI DI MONITORAGGIO PER INDIVIDUARE CRITICITÀ, PROGRESSI, AGGIUSTAMENTI E MODIFICHE
Attuazione del piano nel triennio 2015-16, 2016-17, 2017-18

 

  • Monitoraggio annuale
COPERTURE FINANZIARIE
  •  Fondo Sponsor privato (pullman x uscite Teatro alla Scala)
  • Famiglie (biglietti ingresso Teatro alla Scala)
  • Enti Locali

 

PROGETTO

 SOSTEGNO E POTENZIAMENTO ALL’APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE

OBIETTIVI /RISULTATI ATTESI (MISURABILI)
  •  Suscitare curiosità e interesse per motivare lo studio di una lingua straniera
  • Sviluppare negli allievi la curiosità e l’interesse verso realtà culturali ed esperienze diverse dalle proprie
  • Rafforzare la dimensione verticale che contraddistingue un istituto comprensivo, rilanciando una progettualità aperta e flessibile
  • Supportare e favorire l’innovazione tecnologica

Scuola dell’Infanzia (inglese):

  • familiarizzare con parole, ritmi e cadenze nuove
  • comprendere ed eseguire alcuni semplici rituali linguistici quotidiani; comprendere semplici istruzioni
  • comprendere domande e semplici frasi pronunciate lentamente e chiaramente
  • pronunciare in modo chiaro e corretto parole e frasi
  • cantare in coro canzoncine in lingua straniera e, se necessario, mimarle

Scuola Primaria (inglese):

  • accrescere le competenze linguistiche e tecnologiche, anche in modalità CLIL
  • conoscere culture diverse e altre realtà educative in Europa;
  • sviluppare il lavoro in rete tra scuole (e-Twinning)
  • migliorare la capacità di ascolto / comprensione in inglese e ampliare le conoscenze lessicali anche attraverso l’interazione con parlanti madrelingua (Teatro in lingua inglese).

Scuola Primaria (tedesco):

  • avvicinare gli alunni delle quinte elementari alla conoscenza della lingua tedesca, attraverso attività ludiche ed interattive, volte ad abbattere pregiudizi e/o insicurezze. (Deutschwagen e7o docenti di tedesco della scuola secondaria)

Scuola Secondaria di primo grado (inglese):

  • favorire la comprensione in modo globale e dettagliato di messaggi orali in lingua standard, in presenza anche di docenti e/o attori madrelingua e/o attraverso i media, su argomenti d’interesse personale e relativi alla vita quotidiana espressi con articolazione lenta e chiara
  • favorire la comprensione globale e dettagliata di brevi testi scritti di varia tipologia e genere (lettere personali, SMS, forum, chat, realia, ecc.)
  • promuovere l’interazione: brevi interazioni con docenti/attori madrelingua, su temi anche non noti riguardanti gli ambiti personali e la vita quotidiana
  • Motivare alla produzione di testi orali e scritti di varia tipologia e genere su argomenti noti d’interesse personale e sociale, anche utilizzando strumenti tecnologici/digitali;
  • Offrire agli studenti contesti motivanti per la comunicazione in lingua inglese, garantendo un’esperienza diretta e concreta, oltre che accrescere la conoscenza della lingua e civiltà inglese anche in un’ottica di superamento dei “luoghi comuni”. Migliorare la capacità di ascolto / comprensione in inglese e di ampliare le conoscenze lessicali anche attraverso l’interazione con parlanti madrelingua. (Teatro in lingua inglese);
  • Valorizzare le eccellenze: offrire agli studenti la possibilità di migliorare la propria abilità di interazione e di certificare i progressi fatti nelle prime fasi di apprendimento della lingua inglese confrontandosi con esaminatori riconosciuti in ambito europeo (Livello A2 del CEFR);
  • Promuovere attività in modalità CLIL.

Scuola Secondaria di primo grado (tedesco):

  • Favorire la comprensione, in situazioni quotidiane, di semplici domande e promuovere l’interazione: brevi conversazioni anche con docenti madrelingua;
  • Promuovere l’interazione: brevi conversazioni con docenti/attori madrelingua, su temi anche non noti riguardanti gli ambiti personali e la vita quotidiana.
  • Motivare alla produrre di testi orali e scritti di varia tipologia e genere su argomenti noti d’interesse personale e sociale, anche utilizzando strumenti tecnologici/digitali;
  • Valorizzare le eccellenze: offrire agli studenti la possibilità di migliorare la propria abilità di interazione e di certificare i progressi fatti nelle prime fasi di apprendimento della lingua tedesca confrontandosi con esaminatori riconosciuti in ambito europeo (Livello A1 del CEFR).

 

RISORSE UMANE:
DOCENTI, ATA, SPECIALISTI
  •  Docenti di L2
  • Segreteria
  • Specialisti del Deutschwagen (Goethe Institut)
  • Esperti madrelingua inglese e tedesca
  • compagnie teatrali
  • esperti in attività di storytelling/CLIL/workshop
AZIONI  
STRUMENTI, MATERIALI, STRUTTURE
  •  Libri di testo cartacei e digitali/anche facilitati
  • materiali multimediali
  • computer
  • realia
  • aula/ palestra/ cinema/teatro
  • accesso a internet
  • lim
  • sedi previste per le certificazioni linguistiche
TEMPI DI ATTUAZIONE
(3 ANNI):PREVISIONI DI MONITORAGGIO PER INDIVIDUARE CRITICITÀ, PROGRESSI, AGGIUSTAMENTI E MODIFICHE
  • Avvio alla lingua inglese per alunni di 5 anni: lezioni per un periodo definito ogni anno (10 lezioni)
  • Possibili scambi epistolari (European friends)/mail/video/lavori multimediali/ progetti internazionali tramite e-twinning per alunni di alcune classi seconde, quarte e quinte delle scuole primarie a cadenze regolari durante l’anno scolastico
  • madrelingua inglese per gli alunni di tutte le classi della Scuola Secondaria di 1° grado da dicembre ad aprile ogni anno
  • possibile coinvolgimento di un madrelingua tedesco per gli alunni delle classi della Scuola Secondaria di 1° grado da definire annualmente
  • Introduzione al tedesco per gli alunni delle classi quinte primaria (Deutschwagen e/o docenti di tedesco della secondaria) entro gennaio
  • Fruizione di spettacoli in lingua straniera almeno una volta nell’arco del ciclo della scuola dell’obbligo
  • intervento di esperti per workshops/laboratori CLIL/ storytelling quando si presenta l’occasione
  • Monitoraggio dei progetti nei consigli di classe e di intersezione e in ogni caso al termine del progetto/esperienza
COPERTURE FINANZIARIE
  •  famiglie (per certificazioni e spettacoli)
  • Fondo istituto (preparazione certificazioni/avvio all’inglese)
  • associazioni culturali ed enti esterni (Deutschwagen)
  • enti locali (madrelingua)

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi.

Dettagli dei cookies